• Passo della Manina

Passo della Manina

Dal Rifugio Campel è possibile raggiungere il Passo della Manina attraverso un itinerario relativamente facile e percorribile tutto l’anno. Un’escursione di circa due ore, per giungere a quasi 1800 metri di altitudine, nel luogo che divide la Val Seriana dalla Valle di Scalve.

L’itinerario dal Rifugio Campel verso il Passo della Manina, della durata di circa due ore complessive, è relativamente facile e percorribile tutto l’anno; in inverno con ciaspole, sci o ramponi dopo un’attenta valutazione delle condizioni meteo. Il sentiero entra nel bosco e risale fino a sbucare al pianoro presso la baita dell’Asta Bassa a quasi 1500 metri di altitudine. Da lì potrete proseguire, poi, per un ripido pendio erboso che conduce, con numerosi tornanti, al passo della Manina a 1821 metri di altezza. Continuando a salire sarebbe possibile anche arrivare alla Chiesetta della Manina, piccolo edificio religioso, dedicato alla Madonna Pellegrina che sorge sopra l’omonimo complesso minerario, che fu attivo sino all’inizio degli Anni Settanta del Novecento e che pare possa addirittura vantare origini risalenti all’epoca romana